Trieste: Festival Internazionale della Poesia

Dal 30 novembre al 4 dicembre 2010 si rinnova l’appuntamento Festival Internazionale della Poesia giunto alla sua XIII edizione. La manifestazione sarà articolata in una pluralità di eventi. Ospite d’eccezione Ion Deaconescu, il poeta rumeno cui verrà assegnato il dodicesimo Premio Internazionale Trieste Poesia, riconoscimento alle voci più significative della grande poesia internazionale.

Descritto da Luzi come «una voce ferma nella poesia europea», il cui lavoro «coinvolge l’uomo con tutta la sua innocenza e integrità, forse proprio perché tali elementi non esistono più» (Allen Ginsberg), Deaconescu sarà premiato per la sua attenta osservazione del reale, protesa a scoprire la “grammatica dell’evento” e “l’ortografia del sogno”. La sua poesia è pervasa da un’ansia metafisica che talvolta, nella sua ricerca, diventa preghiera, e l’intera sua opera si colloca all’interno della grande tradizione lirica del suo paese.

Quella di Deaconescu, come afferma il poeta siciliano Luciano Zinna “è poesia fluida, essenziale, comunicabile, nella sua raggiunta maturità che la traduzione nella nostra lingua […] ci consente finalmente di captare nell’ampiezza dei suoi voli”.

Presenti a Trieste anche i vincitori del “Premio Gerald Parks per la Traduzione” conferito per le sue traduzioni dal tedesco a Sabrina Mori Carmignani e, per il Premio Anthares “Un Poeta per la Pace”, all’autore macedone Rade Siljan. La cerimonia di premiazione si terrà sabato 4 dicembre, alle 18.00 presso il Caffè Teatro Verdi, con letture a cura dell’attore Maurizio Zacchigna.

Il Festival Internazionale della Poesia, nato tredici anni fa dalla volontà di far rifiorire il contatto tra la città e la poesia internazionale, nutre l’ambizioso progetto di porre nuovamente Trieste come principale crocevia letterario d’Europa e come ogni anno presenterà un ricco calendario di eventi.

Il ricco programma del XIII Festival Internazionale della Poesia parte martedì 30 novembre, con la presentazione della raccolta di poesie dell’autrice e traduttrice israeliana Tal Nitzán (premio “Scrittrici Donne” e riconoscimento onorario del Presidente del Cile per la traduzione di Neruda), presso il Museo della comunità ebraica Carlo e Vera Wagner alle ore 18.30 in collaborazione con la Comunità Ebraica di Trieste. L’autrice stessa leggerà alcune liriche tratte da Architettura d’Interni, sua prima pubblicazione in Italia presentata da Gaetano Longo.

Nella stessa giornata, alle 17.00 al Caffè Tommaseo, verrà inoltre presentata l’antologia poetica “Pacem in progress” a cura di Graziella Atzori per il Salotto dei Poeti. Il progetto è interamente dedicato alla solidarietà, sia nella poetica sia nella pratica. Il ricavato andrà infatti all’associazione benefica “Gocce d’amore universale” per i ragazzi della Tanzania, grazie al missionario laico Claudio Turina, presente all’incontro.

All’interno del festival, giovedì 2 dicembre presso lo stabilimento Ausonia, si svolge il 5th Trieste International Poetry Slam, attorno a cui gira la scena poetica contemporanea di Trieste e per la cui organizzazione si è offerta l’associazione Nadir Pro, già curatrice degli eventi poetici al Parco di San Giovanni. La kermesse, nata sei anni fa in seno all’associazione Gli Ammutinati, è cresciuta anche per merito della formula utilizzata. Il vincitore scaturisce da un tabellone “tennistico” che parte dagli ottavi di finale: i poeti si sfidano a coppie giudicati da cinque persone, estratte a sorte tra il pubblico grazie a una divertente lotteria; i giurati molto semplicemente alzano la mano a favore di uno dei due poeti al termine delle letture, stabilendo chi passa al turno successivo. La giuria viene cambiata ai quarti e successivamente in semifinale, mentre in finale è il pubblico che vota ad alzata di mano e decreta il vincitore che, oltre a ricevere il premio in denaro, sceglierà gli invitati per l’edizione successiva.

Prima dello slam, alle 19.30 sempre all’Ausonia, una giuria di addetti ai lavori selezionerà gli ultimi quattro poeti grazie a un Open mic (microfono aperto) a cui tutti possono partecipare.

La formula, democratica e semplice, negli anni ha generato uno slam aperto, ha permesso il ricambio tra i partecipanti ed è stata capace di sottolineare la qualità dei finalisti grazie alle scelte del pubblico.

Il vincitore della precedente edizione, il friulano Maurizio Benedetti, sarà il maestro di cerimonia (in gergo EmCee) assieme a Matteo Danieli, anch’esso premiato nella seconda edizione. Altre edizioni sono state vinte dalla napoletana Maria Valente, ospite alla passata edizione di Absolute Poetry, e dal poeta triestino Christian Sinicco, parte anche dell’organizzazione.

Alle 20.30 inizierà quindi lo Slam, che quest’anno è incentrato (come il Festival Internazionale di Poesia) sul rapporto tra Italia e Romania, e vede la presenza di due poeti della nuova generazione rumena, Viorel Boldis e Irina Turcanu, che oltre a essere ottimi performer, hanno diverse pubblicazioni alle spalle in Romania.

A concludere la serata del 2 dicembre, i testi interpretati dalla voce e chitarra di Massimo Zamboni (ex Cccp e Csi) che porterà a Trieste “Tre motivi di saggezza”, un concerto reading in cui attraverserà sia la propria opera musicale che letteraria. L’idea centrale è come Sconfitta, Inermità e Estinzione possano costituirsi in motivi di saggezza – non sempre naturalmente, anzi è facile rimanere stritolati da questi meccanismi. Soltanto comprendendoli in una condizione più alta e mai personale è possibile ricavarne la forza per risollevarsi perché, come dice lo stesso Zamboni, “la nostra, una razza che ce la fa sempre, e che sempre riesce a ricostruire il mondo anche partendo da piccole cellule di sopravvivenza”.

Venerdì 3 dicembre, sempre allo stabilimento Ausonia, la poesia incontra la musica: si parte alle 20.30 con le letture poetiche dei premiati e dei poeti ospiti Tal Nitzán, Boris Vishinski (Macedonia) e Mary Barbara Tolusso, per poi passare alle contaminazioni musicali sui versi di Christian Sinicco e Maria Teresa Atzori a cura rispettivamente dei Baby Gelido e del Circolo di Jambo Gabri.

Ultimo appuntamento della serata di venerdì è il concerto di Giulio Casale, già frontman del gruppo rock Estra e scrittore (Premio “Grinzane Cavour”), che presenterà il proprio progetto solista. Il “cantautore rock”, già invitato da Fazio a “Che Tempo fa” per presentare il suo spettacolo di teatro-canzone dedicato a Fernanda Pivano e alla beat generation, spazierà da pezzi proprio a De Andrè, Tenco e Dylan.

L’ultima giornata del festival si aprirà sabato 4 dicembre presso il Caffè Teatro Verdi con un concerto di musica barocca per tiorba e chitarra, proseguirà poi con la presentazione, a cura di Fabio Russo, della raccolta poetica di Simone Pansolin e si concluderà con la consegna ufficiale dei premi (Ion Deaconescu – Romania – 12° Premio Internazionale Trieste Poesia; Sabrina Mori Carmignani – dal tedesco – 7° Premio Gerald Parks alla Traduzione; Rade Siljan – Macedonia – 7° Premio Anthares “Un poeta per la pace”).

Il Festival internazionale della Poesia è organizzato dal Club Anthares con la collaborazione di FrancoPuzzoEditore, Nadir Pro, Webgallery Anforah il contributo della Provincia di Trieste, Cervesi&Cervesi Ingegneria Srl, Banca di Credito Cooperativo del Carso ZKB e con il Patrocinio della Camera di Commercio di Trieste, il Commissariato del Governo nella Regione Friuli Venezia Giulia, il Centro Unesco di Trieste. Media Partner: Il Piccolo e Radio Fragola.

Sursa: bora.la

This entry was posted in Invitatii evenimente and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Trieste: Festival Internazionale della Poesia

  1. I’ve been surfing on-line greater than three hours as of late, yet I by no means discovered any attention-grabbing article like yours. It is beautiful worth enough for me. In my view, if all website owners and bloggers made excellent content as you probably did, the net will probably be much more helpful than ever before.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s